Il mare interiore di Edoardo De Candia

Il mare ‘interiore’ di Edoardo De Candia.

Un successo il documentario presentato da tre scuole leccesi. Gli studenti dell’Istituto De Pace, del Liceo Palmieri e del Liceo Siciliani hanno dedicato il progetto ‘Motore Ciak Azione’ risultato tra i vincitori del bando “Cinema Scuola Lab” all’artista salentino Edoardo De Candia. Che tre scuole si mettano insieme per dare vita ad un progetto artistico è una grande notizia. Che lo facciano nel nome del genio salentino di Edoardo De Candia lo è ancora di più. È quello che hanno fatto l’Istituto Tecnico Professionale “Antonietta De Pace”, il Liceo Classico e Musicale “Giuseppe Palmieri” e il Liceo Statale “Pietro Siciliani”. Coinvolgendo il Liceo Scientifico ‘Giovanni Keplero’ di Roma e l’Istituto Comprensivo ‘Carlo Pisacane’ di Ponza, le tre scuole leccesi hanno dato vita al progetto “Motore Ciak Azione” ideato e curato dal regista e docente di cinema salentino Vincenzo D’Arpe, progetto che è risultato tra i vincitori del bando “Cinema Scuola Lab” promosso dal Mibac (Ministero dei beni e delle attività culturali) e dal Miur (Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca). I referenti per le scuole leccesi guidate rispettivamente dalle dirigenti Silvia Madaro Metrangolo, Loredana Di Cuonzo e Vittoria Italiano sono stati i docenti Andrea Nicolì, Renato Di Chiara Stanca e Francesca Scorrano.   Abstract del progetto su Edoardo De Candia Tutto è partito dall’ideazione e realizzazione di un documentario collettivo sul tema del ‘confine’. Durante il briefing con il regista, gli allievi delle tre scuole salentine hanno concordato di rappresentare il tema del ‘confine’ attraverso la figura di Edoardo De Candia, artista salentino vissuto ai margini della società, controverso, discusso, giudicato, travisato e poco considerato in vita nonostante il rapporto esistenziale/artistico con la sua terra. Gli allievi, come ha previsto la produzione cinematografica, sono stati suddivisi in 3 “reparti” e assegnati ad esperti del settore, rispettando i rispettivi percorsi di studi e sensibilità personali: scrittura/sceneggiatura (esperti: Vincenzo D’Arpe e Simona Toma) ripresa/regia (esperti: Vincenzo D’Arpe e Andrea Agagiù) montaggio audio/video (esperto: Mattia Soranzo)   Edoardo de Candia e il suo mare interiore ‘Un cavaliere senza terra’, così Antonio Verri ha definito uno dei più grandi artisti contemporanei nato nel 1933 e morto a Lecce nel 1992. Non aveva scuola, aveva solo ingegno Edoardo De Candia, l’artista che più di ogni altro nella Lecce degli anni 50 – scrive Brizia Minerva nel catalogo ‘Artisti salentini dell’Otto e Novecento’- ha incarnato ‘il clichè del trasgressivo, del bohemien dissoluto e maledetto’. Buono, folle, generoso. Edoardo era conosciuto dai leccesi, amato e deriso per la sua natura che lo portava a lunghe passeggiate a piedi dal capoluogo verso la marina di San Cataldo, dove si immergeva in mare o si adagiava nudo a contatto con la terra e con la sabbia. Il mare onnipresente nella sua pittura – ricorda Lorenzo Madaro – non è certo la distesa d’acqua di paesaggistica derivazione romantica. È piuttosto un ‘mare interiore’,  il segno della traccia di un diario personale intimo. Come ricordano nel documentario a cura degli studenti leccesi sia Salvatore Caiulo, titolare della storica Galleria d’Arte e la Famiglia Attanasio storica titolare del Bar Martinica dove campeggiano tanti quadri dell’artista, il mare era per Edoardo il simbolo di una libertà che aveva dovuto acquistare a caro prezzo; il padre, guardia carceraria e le sorelle sarte, pretendevano il posto fisso per il figlio e fratello. La vita da artista non era gradita e così lo consideravano un vagabondo. Il mare era la sua libertà  dice il maestro Antonio Massari, pittore anch’egli, che nel 1998 ha dedicato un bellissimo volume a De Candia dal titolo Edoardo. Nel raccontare il quadro che raffigura i pesci nella rete, Maurizio Nocera si sofferma proprio sul senso di disperazione di quelli animali che non riescono a sfuggire al loro triste destino. Anche Edoardo non riusciva ad uscire dal senso di disperazione di quella rete che era rappresentata dagli angusti spazi urbani ‘Edoardo non era un uomo definito e non amava gli spazi definiti, voleva solo spazi senza confine e senza orizzonte. Il mare era libero come lui.’   Il documentario L’Istituto Antonietta De Pace, grazie agli spazi attrezzati e ad i laboratori multimediali, nonché un indirizzo specifico per la produzione audiovisiva, ha ospitato tutte le attività laboratoriali: i briefing progettuali, la fase di ricerca dati, la fase di scrittura e organizzazione e soprattutto quella di montaggio finale. Il documentario è stato proiettato per la prima volta ufficialmente presso il Museo d’Arte Contemporanea di Roma (MA-XXI) il 15 Giugno 2019 alla presenza di una delegazione degli allievi coinvolti e successivamente, il 20 Giugno, presso la sala Giuseppe Bertolucci delle Manifatture Knos di Lecce. articolo di leccenews24    clicca per vedere il documentario di Edoardo De Candia 

LAmore chimica

«L’Amore è…chimica»

  l’Istituto Antonietta De Pace protagonista a Promessi Sposi con gli studenti di tutti i suoi indirizzi   Nel secondo weekend della manifestazione che si svolge a Lecce Fiere parteciperanno gli allievi di tutti i settori: dalla Moda al Turistico, dall’Audiovisivo al Grafico e al Chimico. Ultimo week-end per la kermesse di Promessi Sposi a Lecce Fiere. Sabato 12 e domenica 13 ottobre, il quartiere fieristico del capoluogo, in Piazza Palio, ospiterà l’evento dedicato al fatidico passo, al momento in cui due persone si scelgono e si promettono un ‘sì’ che vorrebbero durasse tutta la vita. È l’occasione giusta per chi ha messo in preventivo le nozze in un futuro prossimo di scegliere i professionisti più adeguati per rendere quel giorno davvero indimenticabile. Una manifestazione così articolata ha bisogno di uno staff organizzativo che pensi a tutto, ma proprio a tutto per non deludere le aspettative degli ospiti per una cosa così seria come i preparativi per il matrimonio. A collaborare alla buona riuscita dell’evento gli studenti dell’Istituto Antonietta De Pace che saranno protagonisti su più fronti. Se gli alunni del Settore Audiovisivo si occuperanno delle riprese e del montaggio di un vero e proprio docu-film che testimonierà il successo dell’iniziativa, gli studenti del Settore Turistico collaboreranno alle fasi di accoglienza, registrazione dei partecipanti, hostessing e stewarding, mettendo in pratica la formazione acquisita in aula nel settore dell’organizzazione e gestione degli eventi congressuali. Non mancheranno, ovviamente, le sfilate delle studentesse e degli studenti del Settore Moda che impreziosiranno l’evento con grazia, stile e freschezza. Determinante anche il contributo fornito dal Settore Grafico con le sue creazioni artistiche a livello di immagine. Non mancheranno di far sentire la propria voce anche i ragazzi del Settore Chimico. Già, la chimica… In fondo la manifestazione si regge proprio sulla chimica che nasce dall’incontro di due persone diverse che progettano di vivere all’unisono. ‘L’incontro di due persone è come il contatto di due sostanze chimiche: se c’è una qualche reazione entrambe si trasformano’ diceva Carl Gustav Jung. L’amore è proprio questo, la più grande reazione chimica che esiste nel mondo. ‘Dopamina, norepinefrina, serotonina…quando ci innamoriamo siamo una fabbrica di droghe naturali ‘ aggiungeva Helen Fisher. ‘Una vetrina d’eccezione per la nostra scuola e per i nostri studenti – afferma la dirigente scolastica Silvia Madaro Metrangolo – che ci consente di mettere in pratica il bellissimo lavoro svolto in aula. Ci piace dare un contributo al territorio per rendere ancora più affascinanti e ancora più riusciti gli eventi che lo animano’.   articolo della redazione di leccenews24

Diritti dellInfanzia gli studenti del De Pace protagonisti dellevento targato Unicef

Diritti dell’Infanzia, gli studenti del De Pace protagonisti dell’evento targato Unicef

È atteso per il 10 ottobre l’evento che celebra il trentennale della ratifica e premierà i vincitori del Concorso ‘Ogni bambino è vita’. Appuntamento presso il Museo “Castromediano”. “Oggi sta sopravvivendo il numero maggiore di sempre di donne e di bambini. Dal 2000, le morti di bambini si sono ridotte di circa la metà e le morti materne di oltre un terzo, soprattutto grazie a un maggiore accesso a servizi sanitari di qualità e a prezzi accessibili. Eppure, nonostante questi progressi, ogni giorno, sono circa 15.000 bambini che muoiono prima del loro 5° compleanno, di cui quasi 7.000 durante il primo mese di vita. Il Concorso Regionale ‘Ogni bambino è vita’ va nella giusta direzione per coinvolgere i giovani, che saranno gli adulti di domani, su tematiche così importanti per il futuro di tutti”. Con queste parole, Francesco Samengo, Presidente dell’Unicef Italia, presenta la grande manifestazione, organizzata dal Comitato Regionale Unicef Puglia che si svolgerà giovedì 10 ottobre 2019, presso il Museo Sigismondo Castromediano di Lecce. Sarà una giornata che vedrà il coinvolgimento dei Comitati Provinciali di Bari, Brindisi Foggia Lecce e Taranto, a cui prenderanno parte Autorità e Istituzioni che hanno aderito, con entusiasmo, all’iniziativa. Le celebrazioni, in corso a livello internazionale, si intrecceranno con il concorso regionale Unicef che ha visto coinvolti numerosi istituti scolastici. Il diritto alla vita ha rappresentato il filo conduttore di questo importante progetto voluto dal Comitato Regionale Unicef Puglia, lanciato in tutte le scuole primarie e secondarie statali e paritarie, attraverso il 1°Concorso Regionale Unicef ‘Ogni bambino è vita’. I ragazzi, partecipando al concorso, hanno prodotto, secondo la propria sensibilità e interpretazione artistica, un elaborato collettivo sul tema proposto. “Una giornata dal doppio significato – evidenzia Giovanna Perrella, Presidente del Comitato Regionale di Unicef Puglia – nella quale si vogliono affermare con forza i diritti di bambini e ragazzi sanciti grazie alla Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, approvata dall’Assemblea delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia con la legge del 27 maggio 1991 n 176. Di questo importante documento – continua la Presidente – festeggiamo il trentesimo anniversario e ribadiamo i punti fermi stabiliti dai 17 Goals dell’Agenda Onu 2030. In sintesi quello che s’intende sottolineare all’attenzione di tutti è il diritto alla Vita, per ogni bambino che nasce, in qualsiasi parte del mondo, come evidenziato dalla bellissima Mostra Fotografica di Ilvy Niokiktjien, realizzata per Unicef Internazionale, che ha accompagnato tutto il percorso del progetto”. Protagonisti anche gli studenti del De Pace di Lecce Massiccia la partecipazione del mondo della formazione e dell’istruzione. Tanti gli istituti scolastici presenti e tanti gli studenti protagonisti. Tra questi spicca l’IIS Antonietta De Pace di Lecce con i suoi ragazzi degli indirizzi turistico e audiovisivo.  I primi si occuperanno degli aspetti legati all’accoglienza, alla registrazione dei partecipanti e a tutte quelle attività che metteranno in evidenza le competenze acquisite anche nell’organizzazione congressuale. Gli studenti dell’audiovisivo si cimenteranno, invece, nelle riprese dell’intera manifestazione e nel montaggio del videodocumentario di rendicontazione. Importante sarà anche il loro contributo nelle varie dirette facebook con cui renderanno più social l’iniziativa. ‘E’ per noi al tempo stesso un onore e una bella occasione – dice la dirigente scolastica Silvia Madaro Metrangolo – collaborare con Unicef. I nostri studenti conoscono bene l’importanza dell’evento organizzato nel prestigioso contenitore culturale del Museo Sigismondo Castromediano e sapranno dare il loro contributo per una riuscita ancora più coinvolgente della manifestazione’.   Articolo di https://www.leccenews24.it/attualita/evento-ottobre-unicef-lecce.htm


STEM  Laboratori di Chimica

STEM - Laboratori di Chimica

La scuola è appena iniziata e i nostri alunni sono già impegnati nelle differenti attività scolastiche. In particolare segnaliamo, per le giornate di accoglienza riservate alle classi prime dell’istituto, gli incontri formativi-orientativi del settore Chimico-Biologico per l’a.s. 2019/2020. Nel periodo dal 16 al 30 settembre sono state organizzate delle giornate a tema, che vedono la partecipazione di esperti del settore chimico-biologico incontrare i ragazzi del nostro istituto, i quali potranno toccare con mano l’importanza delle le discipline d’indirizzo. I percorsi sono stati pensati in maniera trasversale, coinvolgendo anche le discipline matematiche e linguistiche. Di seguito il calendario degli incontri: 16 settembre: “Importanza delle piante per la vita sulla terra”. Esperto esterno di botanica il Dott. Signore. Messa a dimora nella aiuola dell’istituto di piante officinali utili durante l’anno scolastico per l’estrazione delle essenze o dei pigmenti colorati 17 settembre: “Osservazione allo stereomicroscopio delle strutture vegetali delle piante officinali”. Attività di laboratorio: osservazione al microscopio ottico degli stomi e delle cellule vegetali. 18 settembre: “Le meraviglie del sottosuolo: minerali e fossili”. Un percorso che vede il processo di lavorazione dal minerale grezzo alla gemma, con il geologo Dott. Sanapo e il gemmologo sig. Primiceri. 19 settembre: “La filiera agroalimentare di un prodotto tipico del territorio: il vino”. In particolare la vite e l’uva, il processo dalla vinificazione all’imbottigliamento, con l’intervento dell’agronomo Prof. Persano. Spettacolo di pizzica salentina organizzata dalla prof.ssa Tamborino con abiti popolari. 20 settembre: “Chimica, biologia e vita”. Esperto esterno prof. P. Cretì di Unisalento. Attività di laboratorio: estrazione del DNA 21 settembre: “Le api come modello educativo”. Prodotti dell’alveare: miele e cera d’api. Intervento dell’esperto apicoltore Ing. M. Origanos. Attività di laboratorio: preparazione di una crema al miele e di candele di cera d’api. 23 settembre: “L’alimentazione corretta”. Il dott. Quarta, biologo esperto di igiene alimentare, presenta la dieta bilanciata. Attività di laboratorio: ricerca di zuccheri negli alimenti. 24 settembre: “La chimica nelle indagini scientifiche”. Il dott. Angelelli, del Reparto Investigativo di Lecce, parlerà del contributo della chimica e della microbiologia alle scienze forensi. Attività di laboratorio: rilevazione di impronte digitali e di macchie di sangue con il luminol.  25 settembre: “Chimica, microbiologia e cosmetica”. Esperto esterno il chimico-farmaceutico dott. W. Presicce. Attività di laboratorio: gli alunni si cimenteranno nella produzione di cosmetici. 26 settembre: Attività di laboratorio: "Produzione di saponi solidi, liquidi e di shampoo”. 27 settembre: “Conosciamo il mare: gli ecosistemi marini”. Esperto esterno la biologa marina di Unisalento, dott.ssa Felline. Attività di laboratorio: uso del microscopio ottico e dello stereomicroscopio per la scoperta e l’osservazione della posidonia. 28 settembre: “Natura e colori”. Intervento del chimico dott. Gianfreda. Attività di laboratorio: Estrazione di coloranti naturali. 30 settembre: “Sicurezza nei laboratori di chimica e di microbiologia”. I professori M.R. Frisenna, M.G. Tamborino e G. Mazzeo presenteranno i dispositivi di protezione individuale e collettiva, lo studio di pittogrammi e le regole di comportamento in un laboratorio scientifico.   In allegato trovate un resoconto fotografico delle giornate

Il De Pace partecipa alla Notte dei Ricercatori

Il "De Pace" partecipa alla Notte dei Ricercatori

Il nostro Istituto "Antonietta De Pace" partecipa alla "Notte dei Ricercatori" promosso ed organizzato dall'Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Sconomico - ENEA di Brindisi il 27 settembre.  

Creare Valore

Creare Valore

In allegato i progetti PON "Creare Valore" - Palazzo Comi


Etwinning

Etwinning

Nell’ambito del Programma Erasmus+ Call 2018 - KA2 Partenariati strategici per gli Scambi tra Scuole – Settore istruzione scolastica, al nostro Istituto è stata autorizzata la candidatura del progetto: “Vitrine sur notre Monde – A Wiew Over Our World” - Codice 2018-1-FR01-KA229-047882_2 presentato nel 2017/2018, per attivare lo scambio con il Liceo Professionale di Tomblaine (Nancy),scuola partner.  Grazie alla registrazione sulla piattaforma E-twinning di Erasmus+, la community online più ricca di scuole in Europa, due anni fa, due docenti, la prof.ssa Patrizia Dinoi per l’IIS. “A. De Pace” e la prof.ssa Sandrine Palau Windstein, partner francese per il Lycée professionnel di Tomblaine, entrambe docenti di Lingua Inglese e i loro rispettivi studenti, hanno intrapreso un lungo lavoro di progettazione. Le due scuole hanno avuto la possibilità di collaborare online per l’implementazione di un progetto di scambio su una tematica di interesse comune che ha dato vita al progetto “ Vitrine sur notre Monde” rispondendo ad alcune priorità europee rilevanti per il settore “Moda”. Nello scambio  di partenariato strategico sono coinvolte le classi 2^ AOM e 4^ ATM del nostro istituto, che avranno modo di confrontarsi con i propri partner francesi sulla bellezza dell’Art Nouveau a Nancy e del Barocco a Lecce, e di farsi, così, ispirare per la creazione finale di  abiti, che saranno presentati alla scuola  partner in occasione dello scambio. La partecipazione a questo tipo di partenariato e alla sua mobilità rappresenta, per la nostra scuola una importante opportunità di cambiamento in dimensione europea. L’istituzione scolastica ha avviato questo processo, al fine di  stimolare processi di innovazione e miglioramento,  promuovere i valori dell’inclusione e tolleranza,  favorire attività e discussioni con altri colleghi europei,  avviare progetti online interclasse,  creare un network di collaborazione e di sviluppo professionale tra scuole europee,  sviluppare idee per i progetti Erasmus+ fra insegnanti di differenti paesi europei.

Cortili Aperti

Cortili Aperti

Il Progetto "Cortili Aperti" nasce dall collaborazione fra l'Associazione Dimore Storiche Italiane e l'I.I.S. A. De Pace ed ha come obiettivo la promozione del territorio e del suo patrimonio artistico in vista dell'iniziativa che si svolgerà oggi domenica 19 maggio nella città di Lecce. La dott.Silvia Famularo ha tenuto un ciclo di lezioni (teoriche e pratiche ) nella classe II A tecnico turistico ed alla fine del percorso è stato realizzato un video illustrativo. L'attività ha visto coinvolti anche alunni e docenti di altri indirizzi che hanno permesso la buona riuscita del progetto.      

Ipsecom

Ipsecom

Al link seguente il link https://www.nuoviprofessionalicommerciali.it tutte le informazioni utili di accompagnamento rivolte agli istituti dell'indirizzo Commerciale e finalizzate al cambio del paradigma pedagogico ed organizzativo degli istituti professionali

Bullismo e Cyberbullismo

Bullismo e Cyberbullismo

Sezione dedicata alle iniziative scolastiche in tema di contrasto e prevenzione al bullismo e al cyberbullismo


Calendario Scolastico 20192020

Calendario Scolastico 2019/2020

In allegato il calendario scolastico per l'anno 2019/2020

Iscrizioni 20192020

Iscrizioni 2019-2020

Procedure iscrizione scolastica

Erogazione Borse di Studio DLgs 632017

Erogazione Borse di Studio D.Lgs. 63/2017

Si riporta la nota ministeriale relativa all'erogazione di Borse di Studio come da D.Lgs. 63/2017, in cui si forniscono indicazioni circa tempistiche e modalità di riscossione.

Libri di testo

Libri di testo

Sezione dedicata alla fornitura dei libri di testo ed elenco delle adozioni a.s. 2019/2020


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.